Gabriele Guarnieri | Psicologo e Psicoterapeuta | Bassano del Grappa

Dott. Gabriele Guarnieri Psicologo e Psicoterapeuta a Bassano del Grappa

indipendenza - Archivio

mercoledì

26

Giugno 2019

0

COMMENTS

Vacanze estive con i ragazzi: piccole, forse banali, rilfessioni.

Scritto da , in Adolescenti, Adulti, Famiglia

  • LIMITARE L’USO DI TELEFONINI, PC E VIDEOGIOCHI SOPRATTUTTO IN CASA, COME?

Spronandoli ad uscire, possibilmente iscrivendoli in piscine comunali/privati del paese o dei paesi limitrofi, nelle palestre, in associazioni o in strutture analoghe; meglio chiaramente con un gruppo di amici (in questo la rete tra genitori, vicini, parenti e territorio è importante, soprattutto con i più giovani).

Vero, spesso gli amici vivono distanti e i camp o le piscine distano qualche km, ma la bicicletta, l’autobus e un pò di fatica e sudore non fa male… certo ci sono i “RISCHI” delle strade e delle persone che possono incontrare… ma sono esperienze che devono fare e a 14 anni, molti loro colleghi europei, sono decisamente più avanti di loro. (altro…)

giovedì

26

Ottobre 2017

0

COMMENTS

lunedì

13

Luglio 2015

0

COMMENTS

Orientamento scolastico: uscire dagli schemi

Scritto da , in Adolescenti, Adulti, Famiglia

 

orientamento-scolastico.jpgLa scelta della scuola può creare ansie e preoccupazioni nei genitori ma (almeno fino alle medie) sono generalmente orientate alla ricerca di una scuola con un clima non troppo competitivo tra i compagni, mancanza di forme di bullismo, insegnanti competenti in grado di dimostrare empatia e di valorizzare le risorse dei propri alunni, dimostrandosi autorevoli quando e quanto basta. Situazioni forse un po’ troppo utopistiche, ma che evidenziano il desiderio di protezione del genitore per il proprio figlio.  (altro…)

domenica

10

Novembre 2013

0

COMMENTS

Fobie scolastiche

Scritto da , in Adolescenti

adolescentiPuò capitare che i ragazzi di tanto in tanto sentano il desiderio di non andare a scuola (capita anche a noi adulti di non aver voglia di andare al lavoro), ma a volte questi comportamenti nascondono delle motivazioni meno superficiali e più profonde.

I ragazzi, al giorno d’oggi ormai già dagli 11-12 anni, sono bombardati dai cambiamenti sul versante psichico, corporeo e relazionale; sono scombussolati, spesso agitati e spesso stranamente silenziosi e taciturni; non hanno più quella tranquillità e quella serenità che gli aveva caratterizzati nell’infanzia. Spesso alcuni genitori mi riferiscono “….ma fino alle elementari andava bene, era tranquillo poi alle medie è CAMBIATO, va male a scuola, non si concentra, ci risponde, non vuole più venire via con noi ….!!! ”  (altro…)